ROMA. Il mitreo di Santa Prisca.

A due passi dal Giardino degli Aranci e da Circo Massimo c’è un luogo sotterrano sconosciuto a tanti romani, ma anche a molti turisti… È il Mitreo di Santa Prisca, opera del II secolo d.C. destinata al culto di Mitra, divinità orientale di origine persiana il cui culto – a Roma- s’è sviluppato in parallelo rispetto al Cristianesimo. Una divinità presente anche nella religione induista e raccontata nei Veda.
santaprisca 1Nel caso di Santa Prisca, il mitreo è sovrastato dall’omonima chiesa e presenta caratteristiche e opere molto suggestive.
Ai lati del mitreo, infatti, sono affrescati i sette livelli di iniziazione al culto di Mitra, rappresentanti ognuno da un pianeta.
L’opera più famosa del Mitreo di Santa Prisca è sicuramente Saturno, sdraiato nella nicchia in fondo accanto a Mitra che uccide il toro…

Autore: Giacomo Di Stefano

Fonte: radiocolonna.it, novembre 2019